definizione

L'Aikido è stato definito una disciplina pratica ed efficace per l'integrazione delle energie umane; da quelle fisiche e mentali a quelle più recondite e spirituali. Appare come un metodo ricco di possibilità strategiche, per difendersi da un vastissimo repertorio di prese ed attacchi; ma attraverso la pratica si rivela, oltre la sua dimensione marziale, come un training per maturare un perfetto equilibrio tra mente, corpo e spirito. L’esercizio di questa Arte, si sviluppa attraverso fasi progressive dirette al conseguimento di livelli diversi: dai più semplici ai più complessi secondo le capacità e le possibilità di ognuno.



Diversamente da altre arti non è disciplina agonistica, e può quindi essere praticato costantemente da tutti: non esistono “categorie” di età, di peso o di sesso.
Armonia e coordinazione fisica, abitudine al contatto , controllo e potenziamento delle fasi respiratorie, concentrazione, sviluppo della sensibilità, intuizione, miglioramento dei rapporti nterpersonali, sono soltanto alcuni degli obiettivi realistici di un Aikidoka.


perchè l'Aikido ?

Tutto ciò che compone l' Aikido, è in qualche modo utile e benefico : attraverso le cadute viene applicata L'Arte del massaggio Shiatzu nei punti di contatto con la terra, per mezzo delle leve articolari aumentiamo la flessibilità e riduciamo il rischio di artrosi, la respirazione addominale aumenta la capacità polmonare così come tramite le tecniche di base aumentiamo la stabilità e con essa il nostro equilibrio interiore. E' ovvio che il manifestarsi di questi benefici è proporzionale al tempo dedicato, ed è quindi doveroso per un Insegnante rendere piacevole ed appagante la "consuetudine dell' esercizio", di ispirare e non di costringere, di favorire e non di reprimere, di verificare e non di pretendere.
Un'atmosfera serena all'interno del Dojo è premessa per una lunga e profiqua permanenza nell'Arte.


le lezioni

Le lezioni iniziano con il "Taiso", esercizi attitudinali e di riscaldamento muscolare propedeutici alla pratica e alle tecniche che verranno sviluppate nel corso della serata.
In questo, viene data particolare rilevanza alle cadute. In avanti, indietro, di lato.. cadute che, di sera in sera hanno il compito di armonizzare il neofita con il Tatami (e di togliere qualche paura di troppo).
Nel rispetto della tradizione della Scuola, Takemusu Aiki Iwama Ryu vengono praticate con regolarità le Armi.
Jo (bastone), Ken o Boken (spada) e Tanto (pugnale) vengono utilizzati sia in combattimento, sia per eseguire forme prestabilite (Kata).Il metodo Kihon (lo studio della forma) viene sistematicamente intervallato con quello Ki No Nagare (la fluidità), al fine di creare una base solida ed equilibrata ma nel contempo armoniosa. L' etichetta o 'Reigi' raduna in sé i concetti di cortesia, educazione, gerarchia, rispetto reciproco.
In generale nella pratica delle Arti Marziali, si stabilisce una gerarchia naturale, un rispetto spontaneo, non suggerito dal grado sociale o culturale, ma dal sapere e dalla maturità.


abbigliamento

L' abbigliamento di un Aikidoka è composto da un "GI" o Kimono bianco (Judogi o Karategi) completato da una cintura, poi al raggiungimento di un grado avanzato è permesso indossare una gonna pantalone (Hakama). Durante la pratica, non è consento l'uso di altri ornamenti che potrebbero essere d'ostacolo o diventare pericolosi per se e per gli altri.


inquestapagina
· Definizione
· Perchè l'Aikido
· Le lezioni
· Abbigliamento
O' Sensei
La vita di O' Sensei e i suoi principali allievi
Ideogrammi Aikido Ideogrammi
Esempi di Ideogrammi
1200 Lemmi Glossario
delle Arti Marziali
Articoli
impressioni ed espressioni
l'ideogramma
L' ideogramma Aikido è formato da tre elementi distinti, il primo dei quali AI, esprime il significato generico di unione, o più compiutamente il senso profondo di armonizzazione e di unificazione.
KI, il secondo dei tre elementi, è di certo il più complesso da interpretare anche per la mancanza di similitudini con la nostra cultura. E' l'energia presente nell'universo, ma anche l'energia vitale che si alimenta dalla respirazione.
Il terzo elemento , DO indica la Via, la strada, il cammino, il sentiero da percorrere per la realizzazione.
Esiste un ideogramma per esprimere il concetto di spada, ed esistono 25 modi per scrivere quel carattere.
Un giorno un uomo mi chiese di scrivere nel 26esimo modo il concetto di spada.
Passai giorni in meditazione e in digiuno, le lune seguivano i soli, e i soli le lune.
Capii.            
Il 26esimo modo di scrivere spada era sapere che IL GUERRIERO poteva non usare la spada, non potere usare la spada significava non avere bisogno della spada e IL GUERRIERO che non ha bisogno della spada è IL GUERRIERO che può sconfiggere ogni spada.
Pagine principali
» benvenuti
» aikido
» chi siamo
» attività
» media
 
 
Pagine informative
» M.Ueshiba
» principali allievi di Ueshiba
» glossario
» ideogrammi
» articoli
» la Direzione tecnica
» le cinture nere
Area tecnica
» programmi d'esame
 
Servizio
» note legali
» coupon prova gratuita
 
clan@clanaikidotorino.it
2011 - All right reserved to Perelli Claudio C.F. PRLCLD54R22L219Z